Diceva il conte Verri...

"La voce della verità comincia da lontano a farsi ascoltare, poi si moltiplicano le forze, e la opinione regina dell'universo sorride in prima, poi disputa, poi freme, poi ricorre alle arti, poi termina derisa: questo è il solito gradato passo che fa la ragione a fronte dell'opinione" (Pietro Verri)

mercoledì 29 febbraio 2012

PROPOSTE ........... E PRETESTI



Il primo anno della "nuova" amministrazione leghista sta volgendo al termine ed è tempo di bilanci.

Lascio ad altri il compito di un vero e proprio Rapporto agli Elettori; da cittadino che cerca di frequentare il più assiduamente possibile le sedute del Consiglio Comunale, mi limito a riportare le seguenti impressioni:

il ritornello che spesso e volentieri sento recitare dal Capogruppo della Lega Nord è: "le opposizioni dovrebbero fare proposte e non proteste".

Premesso che non ci vedo niente di male se l'opposizione eleva le più vibrate proteste a fronte di provvedimenti quantomeno discutibili (Farmacia Comunale, permute "a costo zero" per i cittadini, marchiatura del territorio .....), quello cui ho assistito negli ultimi Consigli Comunali è stata la ricerca di ogni possibile pretesto per bocciare le PROPOSTE di Lista per Biassono.

In breve:
- istituzione di un fondo anti crisi economica a favore delle famiglie: "non serve; è assistenzialismo; a Biassono non ci sono aziende in crisi nè lavoratori licenziati e/o cassaintegrati; la crisi è un'opportunità!

- istituzione di una Casa dell'Acqua a Biassono: a parole tutti favorevoli; poi, alla fine, emergono i distinguo: "è inutile; ci sarebbero i soliti vandali; magari qualcuno ne potrebbe fare un uso sconveniente; è un costo che non ci possiamo permettere".

- possibilità di un incontro pubblico col Presidente di Pedemontana: non serve; il progetto è blindato ed immodificabile; a Biassono non ci sono state proteste, ergo, tutto va bene così.

Se tanto mi da tanto, mi rallegro del fatto che l'Amministrazione ieri abbia varato (dopo 16 anni) il Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Trattandosi di un progetto su cui Lista per Biassono stava discutendo con le realtà interessate (Scuola e genitori) e sui cui aveva appunto elaborato un regolamento da sottoporre in Villa Verri, non oso immaginare quale pretesto avrebbero escogitato nel caso in cui la proposta fosse arrivata sui banchi del Consiglio Comunale per iniziativa della lista stessa. L'inusuale "tempestività" della Lega Nord, in questo caso, ha davvero del lodevole. 

Felice Meregalli

10 commenti:

  1. Fabrizio Baccenetti29 febbraio 2012 03:00

    Anch'io ho assistito al consiglio Comunale e ho preso qualche appunto delle dichiarazioni fatte in merito alla casa dell'Acqua.
    La posizione della Lega:ci piace l’idea, ma di votare la mozione non se ne parla proprio, al massimo votiamo a favore dell’idea.(?)
    L’idea è passata all’unanimità; la mozione è stata respinta.
    Risultato: non se ne fa nulla!
    Per amor di cronaca vorrei ricordare l’ intervento in merito dell’assessore alla Cultura: posso prelevare sei bottiglie d’acqua fresca, ma poi non posso mica bermela tutta sul posto e quindi devo portarla a casa e metterla nel frigo per mantenerla fresca. Quindi la casa dell’acqua non serve a nulla.(?)
    Visto l’assessorato che presiede, direi che più che un’assessore potremmo definirlo in’ossimoro.

    Fabrizio

    RispondiElimina
  2. Nei prossimi mesi ho sentito dagli attuali gestori che ci sarà il bando per la gestione del centro sportivo comunale, o meglio "discoteca estiva comunale"! Ma è legittima la discoteca in un centro sportivo comunale? A me sembra che Biassono sia l'unico comune d'Italia a permetterlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Centro Sportivo COMUNALE, ancorchè affidato in gestione ai privati, dovrebbe avere lo scopo di favorire ed incentivare la pratica sportiva. a Biassono non mi pare sia così.

      Elimina
    2. Piscina per vip visto quanto costa, discoteca che disturba la quiete pubblica, giro di sostanze stupefacenti nei parcheggi come in tutte le discoteche...Centro Sportivo Comunale o Business Comunale?

      Elimina
  3. Un anno di amministrazione leghista, che si aggiunge ai numerosi altri precedenti, ed ancora si dice che SI FARA' il "recupero del centro storico", il sistema fognario del centro storico, non si parla più della vasca volano al confine con Macherio (che sia stata fatta e nessuno se ne è accorto?), di sistema di distribuzione idrico.... Certo è meno costoso e più facilmente visibile sistemare un'aiuola.... L'unico tempo che gli amministratori leghisti sembrano conoscere è quello "futuro". Assessore Meregalli, se non riesci ad attuare nulla, fai un passo indietro, per il bene di tutti.

    RispondiElimina
  4. Mi congratulo per la nascita del consiglio comunale dei ragazzi: adesso speriamo che i ragazzi possano avere voce in capitolo sul territorio che abitano e che risulta del tutto privo di proposte per loro, come un C.A.G. o uno spazio giovani per ragazzi di medie e superiori, ma che sia anche magari una ludoteca per bambini più piccoli. Insomma, un centro di aggregazione sociale trasversale. Infatti, villa Monguzzi a che target d'età è rivolta? Certo non ai giovani!!
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche se non è opera del consiglio comunale direi che l'attività dell'oratorio maschile mi pare molto concreta... vedendo il vuoto nei vicini oratori di sovico ecc.. cmq apprezzo in generale il lavoro che si sta facendo da parte vostra

      Elimina
  5. Purtroppo identico modo di procedere nel Consiglio Comunale di ieri sera, incentrato sul PGT:
    - non importa informare il cittadino biassonese, perchè ha dimostrato "di non essere interessato, già da anni si parlava delle modifiche da attuare al paese con il PGT prossimo, e su 5000 questionari informativo-consultivi inviati ne hanno risposto solo in 270" (S. Meregalli, traduzione in italiano del redattore)
    questionario, peraltro, inviato solamente ad alcuni privilegiati/raccomandati evidentemente, perchè nè io nè tutte le persone a cui ho chiesto l'abbiamo mai ricevuto
    - non interessa quanto di nuovo, interessante, differente, modo di procedere hanno da proporre le diverse realtà presenti in paese e nello stesso Consiglio Comunale (a maggior ragione se "seguiti" da parte della popolazione); l'importante è screditare, minacciare, urlare, prendere la parola senza essere iscritti a parlare, blaterando su svariati argomenti di cui la maggior parte non all'O.d G.
    - e che dire delle frasi "va beh non saremo bravi, ma siamo stati sicuramente meglio di quelli che ci sono stati prima!" (S. Meregalli, stavolta niente traduzione, è già comprensibile così); argomentazione utilizzate di solito nelle discussioni di cittadini biassnesi ma solo fino alla seconda media...
    E' uno spettacolo triste e surreale nello stesso tempo, invito tutti i cittadini biassonesi a presenziare i consigli comunali e a rendersi conto di cos'è Biassono...

    Damiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei solo precisare meglio la tua ultima affermazione: non "rendersi conto di cos'è Biassono" ma "rendersi conto di cos'è questa amministrazione leghista". In merito all'invito a presenziare i consigli comunali, dopo averlo fatto alcune volte nella passata amministrazione, devo dire che ci si morde la lingua per non poter intervenire nel dibattito quando buona parte dell'opposizione sembra "virtuale", non interviene in modo incisivo o non replica alle affermazioni irrazionali della giunta. Perchè non trovare il modo per consentire ai cittadini presenti di esprimere il proprio parere?

      Elimina
    2. penso che sarebbe una cosa saggia...ma non lo permetteranno mai...se tutti potessero dire la loro nei consigli comunali, correrebbero il rischio di far scoprire la pentola piena di altarini, con conseguenziale perdita di voti...L'UNICO VERO PROBLEMA AL QUALE LA LEGA TIENE DAVVERO TANTO!

      Elimina