Diceva il conte Verri...

"La voce della verità comincia da lontano a farsi ascoltare, poi si moltiplicano le forze, e la opinione regina dell'universo sorride in prima, poi disputa, poi freme, poi ricorre alle arti, poi termina derisa: questo è il solito gradato passo che fa la ragione a fronte dell'opinione" (Pietro Verri)

mercoledì 16 marzo 2016

VILLA VERRI: UNA POLVERIERA PRONTA A ESPLODERE

Il rapporto che, negli anni, le varie amministrazioni leghiste hanno instaurato con i dipendenti comunali, scandalo polizia incluso, è sempre stato improntato a indirizzi e criteri quanto meno discutibili.

La vicenda che, suo malgrado, ha visto coinvolto il già responsabile del Settore Finanze e Tributi ha, tuttavia, del paradossale: è stato verosimilmente il primo funzionario comunale a sperimentare le conseguenze del decisionismo leghista, fatto pesare a tal punto in Villa Verri da scatenare pesanti proteste ancora negli scorsi mesi

Non a caso i rapporti col personale comunale continuano a essere molto tesi: quasi fossero un riflesso delle conflittualità interne di cui la Lega Nord ci ha prodigato in queste ultime settimane.

Il caso dell’ex responsabile del Settore Finanze e Tributi è però emblematico: licenziato in tronco, vince la causa di lavoro venendo reintegrato. L'Amministrazione è così costretta a fare buon viso; transige e lo destina ad altre mansioni.  

Un copione, come abbiamo avuto modo di evidenziare a più riprese in questi anni, destinato a ripetersi nel tempo con altri dipendenti, ma con gli stessi risultati: inutili e lunghi contenziosi, cause perse dal Comune e spese di giudizio a carico delle casse pubbliche. Spese, va sottolineato, che oltre a essere gravose, privano al contempo il cittadino di servizi e opportunità. 

A ogni buon conto gli anni passano e, con decreto sindacale del 12.01.2016, il suddetto  dottore viene nominato Capo Settore Finanziario del Comune di Biassono e Responsabile dell'Ufficio Tributi.

Con delibera n.3 del 26.01.2016, la Giunta lo nomina Funzionario Responsabile Tributi Comunali e gli attribuisce "tutte le funzioni e i poteri per l'esercizio di ogni attività organizzativa e gestionale connessa ai tributi, con particolare riguardo all'adozione di tutti gli atti di competenza dell'Ufficio Tributi, compresi quelli che impegnino l'Amministrazione verso l'esterno".

E' vero che lo scorrere del tempo modifica molte cose; probabilmente anche il giudizio sulle persone e sulle loro capacità professionali. E' anche vero che, come cantava Antonello Venditti, "certi amori non finiscono; fanno dei giri immensi e poi ritornano".

Dobbiamo tuttavia rilevare che alcuni attuali amministratori, che oggi premiano e riconoscono le capacità del dipendente comunale in oggetto, sono gli stessi che, all'epoca, ne decretarono il licenziamento.  


Fossimo nei loro panni, qualche imbarazzo lo proveremmo.  

1 commento:

  1. Quante volte la voce interiore che dice di fare il nostro
    Beh, a scapito di altri, facciamo male. Seguiamo l'impulso
    natura a immagine di Dio, e resistiamo lui: in ascolto di questo
    che ha detto ai nostri sensi, ci disprezzano quello che ha detto ai nostri cuori. L'essere
    Obbedisce ad attivo, il passivo essendo comando. La coscienza è la voce dell'anima;
    le passioni sono le voci del corpo.
    "piccola fornitura di finanziamenti: reciproca assistenza per la famiglia."
    Io mi chiamo CLAUDIO TRANI, un uomo in Cristo con
    i bambini e una donna di nazionalità spagnola e dalle mie azioni mi
    desidera la grazia a quello mio Dio mi ha dato aiuto famiglie in basso
    gesto di un credito di 1.000 a 100.000 euro su una percentuale del 2%. Per favore
    contattatemi se siete preoccupazione sulla mia e-mail e solo:
    Claudio.trani27@gmail.com per l'applicazione
    Grazie! Anche se si tenta, una volta o due volte e non a piedi
    appena fatto l'applicazione con il tempo, credenza e avere una mente
    acquisizione prima della vostra richiesta "Dio rimane Dio contro alle nostre esigenze può
    la Bibbia dice che la felicità è in gloria né nella
    potere, ricchezza, non solo nella pace della
    coscienza e sottomissione a Dio.

    Sia benedetto Dio che ami,

    Signor CLAUDIO TRANI

    RispondiElimina